giovedì 27 gennaio 2011

Sulle altalene rosse della sera

Spingevo lei e il suo cuore di ragazza
sulle altalene rosse della sera
quando l'aria sapeva di pulito
e il cielo scivolava tra le dita
come un velo di tulle. Le sue risate
erano piccoli chiodi a sigillo
dell'amore, bruciavano nell'anima
cauterizzando antiche ferite.
La cicatrice che avrebbe lasciato
lei ancora non c'era, spensierati
camminavamo mano nella mano
ascoltando la notte che cadeva.

 

Fotografia © Faccialibro Tales

 

2011

3 commenti:

Buba ha detto...

la magia del momento senza pensare al domani.......

DR ha detto...

esatto... è il punto focale di questa "Suite per un amore", ma anche il limite che porterà alla divisione

Vania ha detto...

.....molto bella.

...cauterizzando...:(((....operazione tramite strumento chirurgico....ecc..ecc..:))
ciaoo Vania