martedì 12 dicembre 2017

È arrivato il pettirosso

È arrivato il pettirosso, tornato
dal suo nido a tazza tra le conifere
montane a questo posto in cui svernare.

L’ho sorpreso frugare tra la neve,
l’ho visto con il miglio dentro il becco
volare via elegante e leggero.

Moschettiere del mattino, misura
il peso dell’inverno e dà allegria
con il suo panciotto tinto di ruggine.


Pettirosso

FOTOGRAFIA DA PINTEREST


2017



2 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

Amo i pettirossi e anch'io ho dedicato una poesia alla sua bellissima leggerezza. Trovo questi versi mirabili per la descrizione di un essere vivente tanto seducente. Mi piacciono molto i tre versi finali!

Buona giornata

DR ha detto...

È esattamente per quello che mi piacciono i pettirossi, e anche per il loro non essere timidi ma curiosi. I tre versi finali reggono in effetti tutta la poesia.

Buona giornata