giovedì 10 maggio 2012

Avrei potuto non amarti

«Avrei potuto non amarti», sì:
ripeto questo verso di Éluard
e lo rigiro come una ciliegia
nella bocca, lo gusto, lo assaporo.

Mi lascia un gusto zuccherino quando
battendo sul palato mi spalanca
universi che avrebbero potuto
essere, esistere senza di te.

Ma è amaro fiele quello che rimane,
barattare l’assenza col ricordo
ed il nulla con la malinconia.

 

DÉCOLLAGE DI MIMMO ROTELLA

 

2005

3 commenti:

Sandra M. ha detto...

Non avresti potuto. È evidente.

Vania ha detto...

..le stagioni della vita ...sono tante/diverse.....si assaporano...a volte no... e poi si decide.:)

ciaoo Vania

DR ha detto...

ho sempre aspettato il Montaliano "disguido del possibile"