martedì 27 luglio 2010

Lontane musiche

La luna piena gioca a nascondino
con i grossi rami dell'araucaria.
Il vento ulula sfogliando le pigne,
infilandosi aspro tra muro e muro.

Porta lontane musiche di feste
in piazza, riesci a immaginare svelti
tangueros avvinghiati su pedane
bagnate dalla magia della luna.


 image

Disegno di Machengo


2010

4 commenti:

Buba ha detto...

mi sembra di vedere il vento che muove le gonne e la luna che osserva questa "rotonda sul mare"

DR ha detto...

... e tutto dalla finestra di casa. Gran bella cosa l'immaginazione!

Vania e Paolo ha detto...

...estiva questa poesia.

...l'ho dovuta rileggere minimo 15 volte....perchè ho la piccola con una bimba che mi stanno preparando il pranzo...:)...per finta naturalmente.
ciaooo Vania

DR ha detto...

due strofe, due modi di vivere, due mondi... la solitudine riflessiva e l'allegria sudata