domenica 17 luglio 2016

Del profumo dell’amore

Del profumo dell'amore mi chiedi
- come se l'anima chiaroveggente
sapesse riconoscerne l'ebbrezza.

La vaniglia, la ginestra, l'aroma
bianco del gelsomino... No: l'amore
ha il profumo leggero della rosa.

E sa albergare in quella sua essenza
anche l'acuta spina dell'assenza.

 

Kush

DIPINTO DI VLADIMIR KUSH

 

2016

2 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

Poeta dell'amore, che accosta con leggerezza l'amore al profumo della rosa.
I la chiusa è un bel endecasillabo con rima finale, un'ottima finezza stilistica.
Complimenti!

DR ha detto...

Grazie. La rima finale è quel che resta del madrigale che rivestiva nella sua prima versione la poesia (mi sembrava poco naturale, così l’ho ricucita). L’amore non poteva che essere simboleggiato dalla rosa...

Buona domenica

Daniele