lunedì 9 maggio 2016

Quando si posa il fumo

L’azzurro è ritornato lindo e terso,
passato il temporale della notte.
Marte e Venere ora riconciliati
giacciono a letto, stremati d’amore.

Come quando si posa infine il fumo
e si riesce a scorgere più lontano,
dalla veranda guardiamo oltre i colli
e leggiamo anche dentro di noi.

 

Puglia

FRANCO FONTANA, “PUGLIA, 1978”

 

2016

2 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

quel senso di sazietà dell'amore riempie questi versi con grande maestria, offrendo un quadro molto suggestivo!

DR ha detto...

un parallelo tra amore e panorama, tra passione e lucidità