domenica 12 aprile 2015

Un gusto di primavera

C’è un gusto di primavera nell’aria,
mastico il giorno in un filo di menta
e bevo i colori dei giardini.

Respiro il cuore azzurro dei giacinti,
mi porto dietro quel loro profumo
come un rimedio contro la tristezza.

La margherita del m’ama non m’ama
invece è tua, te la dono perché
tu la possa sfogliare nel tramonto.

 

Hyacinth

CHERI WOLLENBERG, “BLUE HYACINTH FLOWERS”

 

2015

4 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

quando ho voglia di perdermi nella poesia, e sentire la fresca vertigine dei versi. Allora vengo su queste rive, a leggere il moto delle acque, ed è sempre una incantevole sorpresa.

Un caro saluto
Francesco

DR ha detto...

Grazie. Mi piace l'idea delle acque, dell'isola di pace.

Buona domenica


Daniele

Vania ha detto...

...inonda di pace/serenità.:)

ciaoo Vania:)

DR ha detto...

euforia primaverile