giovedì 15 gennaio 2015

Brucia la sera

Brucia la sera e mi ritrovo qui
prigioniero di questo vecchio tavolo
di legno e di un tramonto alla finestra
che arroventa di lava la pianura.

Brucia anche la tua maschera lontano,
forse tra i vecchi palazzi che scindono
la luce nei canali ricamando
riflessi, forse solo nel ricordo.

 

Sera

FOTOGRAFIA © DANIELE RIVA

 

2015

4 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

il giorno è un velo che scorre davanti al nostro sguardo, con i suoi colori i suoi profumi, il suo pulviscolo che danza nei suoi secondi fatti nulla
Ogni volta che leggo una tua poesia inizio un commento per finire in un emozione
Ti ringrazio per l'arte che ci offri
Francesco

DR ha detto...

Poesia è condividere un'emozione.
Ringrazio te per questo complimento bellissimo

Daniele

Vania ha detto...

..ci fai pure TU...prigionieri della TUA poesia:..:))

ciaoo Vania:)

DR ha detto...

emozione condivisa, allora ;-)