sabato 14 maggio 2011

Distanze

Oltre la porta il cielo stinge, vira
la sera verso l'ultimo crepuscolo.
Poche parole per dire che va,
per dire ti amo al piccolo microfono
del cellulare e dove sei adesso
chissà se vedi anche tu il tramonto.

Quando chiudo, misuro le distanze
e mi lascio straziare da quel rosa
impigliato sull'ultima montagna.

 

André Duret, “Village Vallée d’Apt”

 

2011

3 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Delicato, romantico idillio in chiave veramente moderna!
P.S. E speriamo che Blogger abbia smesso di fare i ... capricci!

DR ha detto...

La poesia deve stare al passo con i tempi :-)

Speriamo proprio perché il lavoro che ho su Blogger è davvero imponente ormai, e ricominciare da un'altra parte sarebbe difficile

Vania ha detto...

...siii ...ha ragione Adriano.:)


...per quanto riguarda bloggher...a me dispiace solo di aver perso dei commenti.:(
ciao Vania