domenica 24 aprile 2011

Pomeriggio di Pasqua

Poco dirò della Pasqua d'aprile
sonnolenta nel pallido biancore
del pomeriggio d'uova e cioccolata.

Forse delle campane che si sciolgono
a chiamare alla messa delle sei,
della brezza che soffia sui narcisi.
O del riflesso rosa del pesco
che incanta le finestre e le spalanca.

Vuoto è il sepolcro, le bende adagiate,
Cleopa e l'amico vanno verso Emmaus
e incontrano in cammino un forestiero.

“Resta con noi perché già si fa sera”.

 

Caravaggio, “La cena di Emmaus”

 

2009

3 commenti:

Sandra ha detto...

Davvero si fa sera e abbiam bisogno di luce.
Serena Pasqua!
Sandra
P.S.: ah...le luci di Caravaggio, che meraviglia!

Asia ha detto...

Bellissima Renoir. Felice sera di Pasqua. asia

DR ha detto...

Felice Pasquetta, Asia. Sei sempre nel cuore.