sabato 30 aprile 2011

Lago perla nera

“Un‘alba azzurra fuma da quel nulla
che scioglie i suoi battelli neri e il bianco.”

ALFONSO GATTO, Ricordi del lago

Il lago stamattina è perla nera
ed inghiotte i riflessi dei battelli,
la luce morbida della costiera,
il volo rapido e alto degli uccelli.

Ma c’è nell’aria già la primavera:
risplendono dorati i tuoi capelli
lungo questa passeggiata riviera
e i raggi in acqua fanno caroselli.

Nelle stradine ci sorprende il vento
che sa di fiori e di parole nuove,
scuote le foglie con ostilità

nelle ville di fine Ottocento,
strapazza le lenzuola stese, ma
l’agave sulla roccia non si smuove.

 

Bob Pejman, “Varenna reflections”

 

2008

4 commenti:

Vania ha detto...

...molto suggestiva...anche la foto.
ciaoo Vania

DR ha detto...

Varenna è un gran bel posto, merita una visita.

Adriano Maini ha detto...

E' tutto così coinvolgente!

DR ha detto...

È un sonetto composto per Larioinpoesia. Di Varenna e della sua romantica passeggiata a lago ho parlato anche sul Canto delle Sirene