martedì 13 aprile 2010

Dentro

Io lo so cosa celi dentro te:
so il dialogo serrato che diffondi,
so il graffio che ti lacera e non puoi
ricucire, so quella differenza
di cui non ti capaciti, so che
resti da sola a guardare nel buio.
Dentro, conosco le tue sensazioni:
so perché mercanteggi i tuoi ricordi,
so quelle messinscene che mistificano
la realtà, i pentimenti, le penitenze…
Perché dentro io sono come te.


Fotografia © Faddush

1990

8 commenti:

Buba ha detto...

due anime che si ritrovano uguali dentro... per non serntirsi sole

Vania e Paolo ha detto...

...tante emozioni...che fanno paura.
Splendida.
Ciao Vania

DR ha detto...

lo so che talvolta è doloroso guardarsi dentro, ma sapere che si condivide qualcosa è già una consolazione

concetta t. ha detto...

non so a te...
ma a me queste cose non le ha mai dette nessuno....
difficile "capirsi" così a fondo...
quando succede è "magico"...

DR ha detto...

dolorosa affinità di anime

zoé ha detto...

E' splendida .........

Stefano ha detto...

Complimenti per il tuo blog, interessante! Condivido la tua stessa passione per la poesia e la scrittura!

DR ha detto...

Grazie, Stefano.

Ho dato un'occhiata al "Rifugio dell'errante". Piaciuto. Mi sono iscritto.