venerdì 16 dicembre 2011

Mattinata senza fretta

Deserto di nuvole grigie e azzurre
dove s'impegola il volo del tempo
in questa mattinata senza fretta.

Ho colto gli ultimi cachi dall'albero
e ora spiccano lucidi nel concavo
cristallo della fruttiera - gioielli
incastonati nella mia cucina.

Scrivono l'elogio della lentezza.

 

FOTOGRAFIA © M.B. GRIGBY

 

2011

2 commenti:

Vania ha detto...

...adoro i cachi...sono dei gioielli...perfetto !!!

...passo più tardi nell'altro blog stamattica di corsa...:))...con molta fretta..vado prendere la Vale.
ciaooo Vania

DR ha detto...

Io non li amo troppo, mi ricordano il periodo delle medie quando in mensa in autunno c'erano solo quelli come frutta giorno dopo giorno. Infatti, la maggior parte li do a mio papà oppure li regalo