giovedì 28 ottobre 2010

Dove comincia l’anima

Dove comincia l'anima? Dov'è
la sua porta d'ingresso? Tu lo sai?
Si cela sotto vestiti e merletti
o si apre nel paradiso di un bacio?
È un gesto delle mani a cui si giunge
per strade impervie e una lunga Odissea?
No, il suo confine è bene in vista sempre:
è nello sguardo che comincia l'anima.

 

Vincent Abbey, “Pale face”

 

2010

4 commenti:

shadow ha detto...

è dappertutto, basta saperla vedere.
l'anima è la parte più genuina di noi, quella che si coglie certo in uno sguardo, ma anche in un gesto banale, uno scostar di capelli, un accavallar di gambe e forse tanto più.
l'anima spesso imprigionata (volente o nolente, consapevole o meno) nel'apparenza si palesa non guardata

Buba ha detto...

è vero.... lo sguardo è un bellissimo libro senza un inizio e senza una fine.... un libro fatto di emozioni e di sincerità che alimenta le sue pagine giorno per giorno....

Vania e Paolo ha detto...

...molto bella questa poesia.


...dove comincia ??...dall'"ascolto "..chi non "ascolta" di sicuro non la trova.
..proprio ieri sera sono andata ad un incontro vocazionale...tutto stà...nel saper ascoltare.
ciao Vania

DR ha detto...

lo sguardo, un gesto, un accavallar di gambe, un qualcosa che esprime la nostra più pura essenza... vero, ed è vero anche che bisogna saperlo cogliere