lunedì 15 febbraio 2010

È una lastra di vetro la mattina

È una lastra di vetro la mattina
e la rende più tersa questo vento
polare che ora soffia sulla neve
e innalza un pallido sole nel cielo.

E se stringe il corpo, se lo comprime
a mani in tasca nella giacca blu,
nel nodo della sciarpa, nulla può
sull’anima gioiosa e innamorata.

 

Kirsty Wither, “Soft white blanket”

 

2010

2 commenti:

Buba ha detto...

l'anima gioiosa e innamorata non si fa comprimere da nulla; la lastra di vetro non è sufficiente per fare da scudo alle dirompenti emozioni

DR ha detto...

esatto: l'anima gioiosa e innamorata la frantuma con una risata ben assestata... si vede che la primavera è un po' più vicina!