lunedì 12 ottobre 2009

Musica d’oltremare

Dove? Forse lontano, d’oltremare,
su onde radio nel vento le parole
galleggiano portandosi l’infinito.
La musica, la voce mi raccontano
quelle anime assetate della vita
in cerca di qualcosa di indistinto
che la ragione fatica a trovare.

Qui nel silenzio mi godo la pace
e la notte di luna e questa musica
con la facilità del cammelliere
che rimira le stelle nel rifugio
sicuro e comodo della sua oasi
e mi ritrovo abitante del mondo.


 image

© Jukon


1998

4 commenti:

Asia ha detto...

Il mio buongiorno Abitante del Mondo...Come sempre e con qualcosa in più. Ciao Renoir. asia

DR ha detto...

Ciao, Asia... Stavo per andare a visitare il tuo blog.

Buba ha detto...

splendido il finale.... mi ha colpita perchè l'ho vissuto tale e quale a quello da te descritto durante il mio viaggio di nozze, quando abbiamo fatto il tour nel deserto e ci siamo fermati nel completo silenzio ad osservare le stelle... una esperienza indimenticabile.... grazie per avermi fatto rivivere quelle splendide emozioni

DR ha detto...

E pensare che tutto è nato da una musica ascoltata alla radio di notte su un balcone...