martedì 18 aprile 2017

Sera di Pasqua

Sera di Pasqua, gli altri sono fuori
a giocare con le parole e il vento,
a rincorrere aquiloni e memorie.

Alla finestra nuvole di ovatta
galleggiano sul riflesso del cielo.

Io qui a inseguire un sogno infilando
versi sulla carta come perline
multicolori di una tua collana.

 

Tramonto

FOTOGRAFIA © STADSHEM

 

2017

2 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

scrivere è un mezzo che aiuta il poeta a guardare il presente costruendoci un sogno con le bellezze e la malinconia
Buona giornata

DR ha detto...

è vero: il poeta analizza il presente con i versi, solo così riesce a coglierne pienamente l’essenza.

Buona giornata

Daniele