domenica 19 febbraio 2017

Tu

Sei tu che mi pensi, tu che mi manchi
tu che mi fai trattenere il respiro
in questa notte che inchioda stelle
sulla volta celeste e sembra sia
soltanto per me, soltanto per te.

Sei tu che mi vivi, tu che mi aspetti,
tu che fai battere più forte il cuore
adesso che la nebbia si dirada,
ritorna a splendere un quarto di luna
e ogni cosa sembra avere un senso.

 

Perez

FABIAN PEREZ, “BALLERINA DI FLAMENCO”

 

2017

2 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

trovo meravigliose le figure che delinei nei tuoi versi dedicati all'amore. Anche in questa poesia sai evocare con sentimento la semplice bellezza del chiarore di luna

Buona giornata
Francesco

DR ha detto...

Grazie. La luna è il principio femminile.

Buona domenica

Daniele