venerdì 18 marzo 2016

Apnea

La voluttà di trattenere il fiato:
a questo solo so paragonare
l’apnea lunghissima di questo amore
così intenso da toglierci il respiro.

È un dolcissimo miele che distilla
dal giorno in cui l’arciere senza occhi
ci colpì - ha la purezza infinita
dell’attesa e il fuoco del desiderio.

 

Dissipate

ALYSSA MONKS, “DISSIPATE”

 

2016

3 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

e noi ci ingolosiamo di questo miele che sgorga in poesia dal vostro amore!
Come scrisse FG Lorca
"Oh divino liquor dell'umiltà
sereno come un verso primitivo![...]
Oh liquore che hai unito queste anime!
Chi ti gusta non sa che inghiotte
lo spirito d'oro di liricità."

Un caro saluto
Francesco

Federico Caruso ha detto...

Quando si ama sembra di morire dentro per l'altro,e quindi muore anche il fiato...

DR ha detto...

paragonabile alle corse a perdifiato sulla spiaggia

Buona giornata a entrambi