martedì 7 luglio 2015

Luoghi dell’anima

Ci sono luoghi dove è rimasto
un pezzetto di me - un brandello d'anima,
un pensiero che pulsa nell'inconscio
e che talora parla alle memorie,
scioglie il ghiaccio e le rende navigabili
al veliero dell'immaginazione.
Allora il tempo è come liquefatto,
lo spazio si dilata per magia
- o si comprime - e per qualche istante
mi trovo là dove in realtà non sono.

 

Olbinski

DIPINTO DI RAFAL OLBINSKI

 

2015

7 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

caro Daniele, una poesia immediata, ancora una perla che abbaglia per la sua originalità, versi avvolgenti, pieni di musica e malinconia. Mi piace molto, come se facesse parte di me, è un sentire che accomuna.

DR ha detto...

empatia poetica, caro Francesco. Come mi piace ripetere citando Octavio Paz "ogni testo poetico è un altro testo, ogni lettore è un altro poeta"

annamaria ha detto...

Caro amico quando si leggono i tuoi versi si viaggia in un cielo stellato dove l'anima si popola di stelle e il corpo vola leggero come un giovane gabbiano nello spazio senza fine (grazie poesieinsmalto)

DR ha detto...

Grazie, Annamaria

Federico Caruso ha detto...

Bei versi,stupenda la metafora del veliero complimenti!

Vania ha detto...

...luoghi come "pietre preziose".

...mi dico bentornata tra le tue righe..:)))..:)..!!!

ciaooo Vania:)

DR ha detto...

E grazie a tutti

e a Vania, bentornata: mi mancavano i tuoi commenti assidui