venerdì 28 novembre 2014

Una casa per noi

Amore va edificando una casa
per noi, mette al lavoro tutti i suoi
schiavi: i Cupidi dallo sguardo strabico
sono più abili con malta e cazzuola
che a togliere frecce dalla faretra
e unire cuori con l'arco del caso.
Solo così saremo uno dell'altra,
quando entreremo dentro il suo santuario.

 

th

RAFFAELLO SANZIO, “MADONNA SISTINA”, PART.

 

2014

4 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

apici di versi! Il poeta costruisce la dimora, culla dell'amore.
Il tuo diario in versi è sempre piacevole e stimolante
Francesco

DR ha detto...

Ti ringrazio, Francesco.

i poeti sono sempre un po' Cupidi...

tunontacimai ha detto...

quel pò - come un fiume -
Allaga di stelle il cielo
un gambo di mare - il fiume
L'oceano - un poeta.

Bello, qui, spesso
(le parole le ho trovate in rete)

L. :)

DR ha detto...

Grazie