giovedì 30 ottobre 2014

Prima sera con l’ora solare

La polpa di albicocca del tramonto
colora la campagna oltre i tralicci
adesso che l’ora solare sposta
indietro l’orologio della sera.

È come uscire e ritrovare un paese
straniero, una città sconosciuta
dove è caduto improvvisamente
il gusto aspro e pungente dell’autunno.

 

Sera

FOTOGRAFIA © FARZIN MONTAZERSADGH

 

2014

5 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

un tramonto cangiante
avvolge l'orizzonte dell'osservatore
che sente la frescura dell'incipiente autunno
Ed è poesia nel viraggio cromatico dell'ora serale
Complimenti per la poesia ricca di slancio emotivo

Con amichevole simpatia
Francesco

DR ha detto...

Proprio così. La fotografia è naturalmente poetica: in realtà la scena avviene nel parcheggio di un supermercato Auchan!

Vania ha detto...

..pochi minuti...e tutto può cambiare...

ciaoo Vania:)

Marco Barsanti ha detto...

La polpa dell'albicocca è tra le immagini più belle che ho sentito!Complimenti!

DR ha detto...

Grazie, Marco: le mie poesie vivono spesso del cromatismo.

Vania, il tramonto è quasi uno spettacolo teatrale.