giovedì 19 settembre 2013

Lampi lontani

Lampi lontani, bolle luminose
nel bicchiere cobalto della sera.
Tu mi domandi certezze, quel solido
pragmatismo un poco contadino.
Ma io sono come quelle nuvole
che si accendono di luce e risplendono
eteree mutando forma e colore.
È Il sogno che devi chiedere ai poeti.

 

Lampi

FOTOGRAFIA © JAMES BO INSOGNA

 

2013

4 commenti:

Vania ha detto...

..mi piace questo "opposto" ...questa poesia.

ciaoo Vania:)

DR ha detto...

il sogno e la realtà

Livio Camisa ha detto...

buona questa dei lampioni chapeau!
- se permetti qualche termine troppo "professore" l'avrei cassato - baci

DR ha detto...

be' grazie...

quanto al mio vocabolario esteso, sono così :-)