lunedì 10 dicembre 2012

Odisseo 2012

Ho negli occhi la poesia del crepuscolo
che abbandona la pianura lasciando
l'ultimo lembo della sciarpa d'oro.

Guido verso te, guido verso il sogno
mentre alberi di Natale scintillano
nelle astronavi degli ipermercati.

Da qualche parte Nausicaa mi attende
e le Sirene mi tendono trappole.
La prima stella mi condurrà a te.

 

IMMAGINE © THE WALLPAPERS

 

2012

2 commenti:

Vania ha detto...

...mamma che simpatico/geniale...astronavi degli ipermercati.:)))

....tutta poi la poesia è "futuristica":)

ciaoo Vania

DR ha detto...

trasporre un personaggio oltre 2600 anni avanti deve avere qualcosa di futuristico