giovedì 25 ottobre 2012

Alba di ottobre III

Il mattino ripiega i suoi silenzi,
mette via le stelle e un quarto di luna
quando il primo motore squarcia il velo
della notte e spalanca l'aria ai galli.

Io qui con il mio cuore appeso come
una melagrana matura al ramo
dell'alba rabbrividisco nel covo
blu della giacca. Tu, dove sarai?

 

86623992803138175_WHTullm0_c

FOTOGRAFIA © TUMBLR

 

2012

5 commenti:

Vania ha detto...

..bella....anche la foto.

...riflessi/riflessioni di un alba d'ottobre.

ciaoo Vania

DR ha detto...

queste mattine con l'ora legale sono davvero molto buie, ma lasciano riflettere

Asia ha detto...

Condivido il pathos, leggero come sempre, ma presente. Ciao Renoir.

DR ha detto...

il pathos, quello c'è sempre, è la mia ombra ormai

francescovico ha detto...

molto belle le due immagini finali, complimenterrimi.
Ho avuto un lapsus di lettura e avevo letto "gatti" al posto di "galli", ci stanno entrambi...