venerdì 14 settembre 2012

Tu sei sole

Com'è lontana la tua voce, neanche
la sento più - eppure ieri mi chiamava
dall'oro di bifore veneziane,
dal giallo di un settembre milanese,
dal cuore vellutato di un tramonto.
Adesso c'è silenzio: goccia l'acero
nella pioggia e ripete altre parole,
che non ti appartengono: tu sei sole.

 

FOTOGRAFIA © DANIELE RIVA

 

2012

4 commenti:

cecilia fubiani ha detto...

Amara dolcezza in questa molto poetica poesia. Mi piace molto, davvero! Ciao Cecilia.

Vania ha detto...

...senza parole.:)
..m'incanta "dall'oro di bifore veneziane"....certamente che cascavo lì.....:))))

..bella la foto.:)

ciaoo Vania

DR ha detto...

sono tesori nella memoria, ricordi ormai perduti nel naufragio del tempo

Asia ha detto...

Malinconicamente bella. Qui ho cercato di dare un volto alla tua sofferenza. Ciao Renoir. asia