sabato 11 agosto 2012

La voce dei grilli

Ho la voce dei grilli per compagna
in questa notte torrida d'agosto
- la loro canzone parla di te
e di quel tuo sguardo d'acqua di fonte
che mi legò con forza di catene.
Le chitarre dell'estate elevano
la serenata triste del ricordo:
triste l'assenza, la nostalgia dolce.

 

BEA DANCKAERT, “ABSTRACT NIGHT”

 

2012

4 commenti:

Vania ha detto...

...sensazioni che "diventano/tradotte" in sentimenti.:)
ciaoo Vania

Vania ha detto...

...sensazioni/suoni

Vincenzo D'Urso ha detto...

Suoni ricorrenti albergano in queste rime. L'estate è un luogo strano ove far cantare la propria anima

DR ha detto...

suoni fuori, suoni dentro... talvolta cantano all'unisono, oppure in contrappunto