domenica 18 marzo 2012

Le viole

Il dopo presuppone un prima, è chiaro.
Questo il mio pensiero mentre guardavo
le viole nelle fioriere marchiate
a fuoco dal sole di primavera.

Il dopo, lo scavo interiore che
alla fine del vuoto trova il duro
sperone di roccia e ricostruisce
su quelle fondamenta ritrovate.

Però, come sono belle le viole...

 

FOTOGRAFIA © DANIELE RIVA

 

2012

2 commenti:

Vania ha detto...

....le viole nelle fioriere marchiate
a fuoco dal sole di primavera...hai colto un semplice particolare e ne hai fatto poesia ...bravo! :)


..condivido: ...però come come sono belle le viole...:))
ciaoo Vania

.

DR ha detto...

quando la poesia si manifesta provo a coglierla, anche se non è sempre possibile...