lunedì 16 gennaio 2012

Surplace

Geometrie di rami, nudi arabeschi
nel cielo di pervinca del mattino.
Cammino con il passo di chi sogna
e dimentica una pena nel cuore.

Vivere il momento è facile cura
- così il ciclista in surplace che attende
lo scatto sulla linea della pista -
ma non è che una fugace illusione.

Siamo in bilico tra ieri e domani.


image

ELABORAZIONE GRAFICA © DANIELE RIVA


2012

3 commenti:

dandelion67 ha detto...

Vera...
sereno divenire..
dandelìon

Vania ha detto...

...ottima l'elaborazione grafica.:)

.. la "forza" e come dici tu perfettamente lo "scatto" dell'Atleta/Uomo.
ciaooo Vania

DR ha detto...

i pennelli no, ma Photoshop so usarlo abbastanza :-)