martedì 27 settembre 2011

Fogli di taccuino

Ritaglio al tempo fogli di taccuino:
li riempio di tramonti e temporali,
di sentimenti e di moti d'amore.

Registro impressioni e sensazioni,
quello che dicono cuore e ragione,
come un avveduto psicanalista.

Giorno per giorno, anno per anno - scrivo
strappando al reale minuti brandelli.
Resto con le dita sporche d'inchiostro.


image

FOTOGRAFIA © PHOTOSHOP DAILY


2011

3 commenti:

onda ha detto...

mi piace molto l'idea di riuscire a strappare, attraverso lo scrivere e il poetare, attimi alla realtà, imprigionndoli prima che fuggano via per sempre...
questa poesia è di una delicatezza e di un eleganza incredibile. complimenti a te!

Vania ha detto...

...il "Duro/Attento" lavoro del Poeta/Uomo.
ciaoooo Vania

DR ha detto...

Grazie. La poesia è testimonianza del reale, ma è anche il reale che si manifesta ai nostri occhi e ci chiede di cogliere l'attimo, di fermarlo, di trattenerlo.