martedì 5 luglio 2011

Haiku del mattino

Tra le dita la brezza del mattino
e la luce riflessa - com'è
azzurro il cielo oggi, sembra un haiku
recitato dalla voce dei pioppi.

E la poesia è in me, è nella vetrata
che raccoglie manciate di colori
e li cosparge in un caleidoscopio
di lettere vergate dall'inchiostro.

 

Paul Gauguin, “Paysage de Bretagne, le moulin David”

 

2011

3 commenti:

Mattia Troìa ha detto...

Rilassante, quell'aria serena che alberga nell'animo del poeta e lo nobilita nella sua essenza... davvero bella!

Vania ha detto...

...davvero bella ...leggera.
ciao Vania

DR ha detto...

la calma del mattino, la calma interiore... e la tranquilla oasi della poesia