giovedì 2 giugno 2011

Nostalgia del futuro

a Giovanni Giudici
in memoriam

La parola si fa segno d'inchiostro
o pixel neri che vanno lontano
battiti di farfalle impercettibili
nel vento che continua a soffiare.

E queste oggi mi restano nel cuore,
Giovanni: «Il nostro domani era già
ieri da sempre»
*. Anch'io come vedi
in questa sera come tante sento
giungere la nostalgia del futuro.


* Giovanni Giudici, “Una sera come tante”, La vita in versi, Mondadori, 1965


image

David Hockney, “Rainy night on Bridlingtom Promenade”


2011

2 commenti:

maria cristina aschieri ha detto...

Erato ti ha baciato

Asia ha detto...

Mirti e rose per te. asia