mercoledì 23 marzo 2011

Come una frana in un pugno di vento

Lo sapevamo che sarebbe stato
un castello di sabbia: scendevamo
per le sue ripide scale e già friabili
erano i gradini, sotto i suoi passi,
sotto i miei, morso a morso sbriciolavano
come una frana in un pugno di vento.
Ma nonostante tutto continuavo
a sostenere la mia parte e lei
teneva la scena - il nostro amore
recitato a soggetto proseguiva
su un palcoscenico oramai in sfacelo.
Noi stessi eravamo le nostre maschere.

 

Fotografia © Flo280589

 

2011

2 commenti:

Vania ha detto...

....come s'intona la foto !!
ciao Vania

Neve ha detto...

spesso accade proprio così...bellissima poesia!!