domenica 16 gennaio 2011

Foschia

Mi depuro del mio nulla consunto
osservando da questo belvedere
il quieto vivere del panorama.

È la solita diga che raccoglie
acque e le convoglia, è il solito ponte
che unisce due sponde e due province.

Oggi la novità è questa foschia
che applica il suo effetto gouache al paesaggio.
E i pensieri si perdono nel grigio,
abbandonano i loro labirinti.

 

Fotografia © DR

 

2011

3 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Avverto, ma potrei anche errare, una sfumatura di malinconia: quasi esistenzialismo.

DR ha detto...

Può essere: il grigio influisce sul mio carattere... ma la nebbia alla fine mi piace

Vania ha detto...

....tutto è solito...ma sempre c'è un granello di sabbia spostato dal vento.

ciao Vania