domenica 14 novembre 2010

Ora che sei lontana

Ora che sei lontana e più nessuno
infila il tuo nome in qualche discorso
neanche per caso neanche per errore,
adesso che sei assente e sei perduta,
adesso sei interamente mia.

Così talvolta penetri nel sogno
e confondi i miei giorni e le illusioni
e giuri falso il vero e vero il falso
posando la testa sulla mia spalla
prima di andartene come un fantasma.

 

Geoffrey Proud, “Voyage romantica”

 

2009

6 commenti:

shadow ha detto...

bellissima, fatico ad aggiungere altro, l'emozione è grande...

concetta t. ha detto...

che meraviglia...
era da tanto che non passavo da qui!!!
recupererò...

DR ha detto...

grazie...

Asia ha detto...

Non posso che sottoscrivere i messaggi sopra. Asia

Vania e Paolo ha detto...

...è un vaso rotto..ma sempre un vaso prezioso.

..bella.
Ciao Vania

zoé ha detto...

Meravigliosa ....