mercoledì 16 giugno 2010

Nella memoria

Nella memoria ti vedo diversa.
Nella memoria io sono diverso.
I nostri sogni non si sono infranti
ancora come schianti di vetrate.

Le parole non sono state dette,
quelle taciute restano nell'aria,
pronte ad essere ancora pronunciate
o tenute nel cavo della gola.

Nella memoria noi non siamo noi:
altri due sono quelli che si baciano,
che si amano in un tramonto che già
non è più e diventa rosea illusione.

 

Fotografia © dailyphotographer

 

2010

7 commenti:

Vania e Paolo ha detto...

..l'importante è sapere che le parole esistono.
...molto bella questa descrizione.



si....abbronzata...e ti faccio ridere...la signora dove di solito alloggio si stupisce sempre quando me ne torno a casa...perchè se ti devo dire la verità...al mare ...cioè nello sdraio...ci stò veramente poco...:)))
ciaoo Vania

DR ha detto...

Siamo la somma dei nostri giorni passati, ma dal totale talvolta non ci riconosciamo...

In spiaggia io divento tipo aragosta... quindi ombra, ombra e ancora ombra

Buba ha detto...

è come vedere un film in cui i protagonisti non siamo noi.... comunque - parere mio - le parole meglio lasciarle nella gola : è preferibile un buon silenzio..... kiss !

Vania e Paolo ha detto...

...ho letto il commento di Buba...credo che ...sia meglio dire le parole...sempre....qualsiasi esse siano.(rabbia/amore/disperazione/gioia/dolore)...una volta credevo che i silenzi fossero migliori...non lo credo più.
le parole non dette...lasciate in gola....un giorno o l'altro soffocano.
...una mia modesta e stupida opinione.
Ciao Vania

DR ha detto...

Ho avuto problemi sia tacendo (e dovevo parlare), sia parlando (e dovevo tacere)... La saggezza dovrebbe spingerci in un senso o nell'altro, o meglio l'esperienza, ma quando abbiamo l'esperienza spesso è già tardi.

Vania e Paolo ha detto...

...la risposta dell'altro...la testa dell'altro...il cuore dell'altro...non si può quasi Mai ...conoscere...:(...è la Vita così.
..Certo che è giusto quel che dici e concordo pienamente che quando si ha l'esperienza ormai è (spesso)...troppo tardi.
ma....tutto si trasforma...nulla resta immutato...si nasce...si cresce(a volte)...e poi certamente si muore.
Vania

DR ha detto...

c'est la vie...