domenica 27 giugno 2010

Il mio rifugio

La notte, quando stanco poso il capo
sul cuscino, sei tu il mio rifugio.
Dimentico quel buio che avvolge
la realtà oltre la finestra e le imposte.
Dimentico le tensioni del giorno
accumulate alla base del collo.
Ascolto il tuo respiro accanto a me
e mi immergo nel sonno del tuo amore.


 image

Fotografia © Luna de Miel


2010

6 commenti:

Asia ha detto...

"Che forza contiene l'anima - la tua anima - per poter sopportare un passo che si avvicina - una porta che si apre" Riesci sempre a emozionarmi. Felice giorno Renoir. Asia

SenecaFalls ha detto...

Sembra di sentir parlare Marte tra le braccia di Venere.

Vania e Paolo ha detto...

...complimenti.
ciao Vania

Buba ha detto...

strepitosaaaaaaaaa

Buba ha detto...

l'ho riletta :) mi piace troppo

DR ha detto...

è quello che si può definire un amore appagante, un vero amore: non prigione, ma rifugio, sicuro porto dove ormeggiare e trovare riparo dai marosi