mercoledì 9 giugno 2010

Crepuscolo di giugno

Si sfogliano le rose dentro il vaso
nel languido crepuscolo di giugno
che accende il cielo di dolcezze nuove.

Si sfogliano ugualmente i nostri giorni
nel calendario delle sere lunghe
e amaramente il tempo se ne va.

Resta nell'aria il profumo dei tigli
a contendere la notte alla luna.

 

Fotografia © DR

 

2010

2 commenti:

Buba ha detto...

purtroppo il profumo e gli odori sono i primi a naufragare tra gli anfratti dei ricordi

DR ha detto...

...ma capaci di far riemergere ricordi sopiti quando li risenti