domenica 30 maggio 2010

Un campo di sabbia e tufo

Un campo di sabbia e tufo, i cavalli
trottano e superano le barriere
- maggio è il profumo di tiglio e sambuco.
Le foglie verdi e lucide, laggiù
scorre l’Adda, la sua brezza li nutre
- il fiume è serpe che si snoda verde.
Il cielo azzurro come a primavera
soltanto è dato di vedere, limpido
di una purezza soprannaturale
- le campane lontane ancora chiamano.
Nuvole bianche appese al pomeriggio
come uno strofinaccio ad asciugare
- la domenica è voglia di giocare.
 



2006

4 commenti:

Vania e Paolo ha detto...

...è proprio bella...e quei strofinacci...mi fanno proprio sorridere.:)
ciaoooo Notte Vania

Buba ha detto...

cade a fagiolo : da noi si è disputato il Palio come quello di Siena ;)

DR ha detto...

@ Vania: tutto fa poesia...

@ Buba: mi è capitato di gettarci uno sguardo su TeleLombardia ieri... quella raccontata è una semplice gara in un centro ippico

Buba ha detto...

la nostra ha un'altro significato : c'è un pezzo di "noi" ..... chi non è nato a Legnano non può capire .... ti entra dentro .... ogni anno è come se fosse la prima volta