mercoledì 26 maggio 2010

Come un lord

L'oceano verde del sedano matto
gonfio di pioggia e di fiori dorati
ondeggia nel chiarore del mattino.

La vita già dispiega le sue vele:
gazze intrecciano voli in bianco e nero
e i merli si chiamano danzando.

Cammino con l'ombrello come un lord
spingendo il passo oltre i miei ricordi.

 

John Horsewell, “Spring, Aix-en-Provence

 

2010

3 commenti:

stella ha detto...

Bel quadretto di versi e d'immagine.

DR ha detto...

alla Diego Valeri

Vania e Paolo ha detto...

...chi è che non si sente un Lord...in questo paesaggio.:)
ciaooo Vania