lunedì 12 aprile 2010

Tarassaco e malva

Fiorisce giallo nei fossi il tarassaco
e la malva allarga le foglie tonde.

La mia ebbrezza è di lucertola al sole, 
di margherita che volge l’ombrello.

La primavera è nel verde di aprile, 
nutrita dalle piogge che disperdono 
i petali e preparano già i frutti.

La terra è una madre intrisa di vita.

 

Fotografia © Elgabian

 

2010

10 commenti:

Buba ha detto...

proprio così.... vita vita vita in un'esplosione di colori

Vania e Paolo ha detto...

...i colori...oggi sono a casa da lavoro e fatalità...sono appena tornata dal mercato e ho comperato 5 piante per fare una nuova aiuola in giardino...tutte piante fiorite...:)
ciaooo Vania

DR ha detto...

aprile è il mese più colorato dell'anno, la vita esplode in ogni prato, in ogni giardino, in ogni anfratto

Asia ha detto...

Leggerti è sempre sfogliare margherite. Tu stesso sei colore - non a caso sei il "mio" Renoir. La tua a "due voci" è magnifica. Plaudo il poeta che è in te. Grazie. Franca

DR ha detto...

Davvero onorato della tua amicizia, Franca.

Renoir

nidia ha detto...

Il giallo del tarassaco riempie prati e occhi; bellezza delle cose semplici

DR ha detto...

e poi, quando diventa soffione, attiva le memorie dell'infanzia e la voglia di soffiarci sopra

nidia ha detto...

...senza contare la bonta' del radicchio (prima del giallo e del soffione)

DR ha detto...

...e i boccioli che qualcuno mette sotto sale come se fossero capperi

nidia ha detto...

Daniele, pensa che qui si faceva anche "il miele": si raccoglievano i fiori gialli, li si faceva sobbollire con zucchero, si filtrava, si otteneva una specie di miele, si riempivano tanti vasetti