venerdì 12 marzo 2010

Tornerà il cuculo

E tornerà il cuculo dalle sabbie
dell'Africa a modulare il suo canto
da un nido rubato con crudeltà.
Lo sentiremo un mattino più caldo
riecheggiare in un'aria fiorita:
cucù, cucù... Diremo: «È primavera».
Ora soltanto leggiamo i suoi segni
sparsi qua e là distrattamente come
zampette di uccelli nella neve.
Ma tornerà il cuculo dai deserti...


Fotografia © Treehagger

2010

2 commenti:

Buba ha detto...

piccoli segnali di una primavera che si fa attendere

DR ha detto...

oggi però sembra più vicina...