lunedì 22 marzo 2010

Sakura

I guerrieri dipingono i ciliegi -
dalle radici il loro sangue sale
a screziare di rosso ogni antera,
a tingere di rosa ogni corolla.

L’onore passa attraverso la linfa,
esplode nella grande fioritura
di primavera – miliardi di haiku
che la terra recita a Shinjuku.


Fotografia © Kirai



2010


NOTA: “Sakura” (サクラ) è il nome giapponese del ciliegio; Shinjuku è il quartiere di Tokyo che ospita il Goyen Garden, il parco dei ciliegi

4 commenti:

Buba ha detto...

ho sempre amato il ciliegio e i suoi frutti.... ogni fiore è anche per me - come tu dici - vera poesia

DR ha detto...

per i giapponesi è addirittura una festa...

nidia ha detto...

Ben si spiega la poesia alla luce della leggenda. Si narra, infatti, che il colore dei fiori del ciliegio in origine fosse candido ma che, a seguito dell'ordine di un imperatore di far seppellire i samurai caduti in battaglia sotto gli alberi di ciliegio, i petali divennero rosa per aver succhiato il sangue di quei nobili guerrieri.

DR ha detto...

proprio così... ho letto la leggenda ed è partita l'ispirazione...