venerdì 26 marzo 2010

Mattina, dopo la pioggia

Ha piovuto stanotte - e l'azzurro
del cielo è tutto sull'asfalto.
Cammino in questo incanto e mi sorprende
una lingua di luce che si illumina
sul Resegone tingendo di rosa
la pura meraviglia di un nevaio.

Ma la vita mi chiama, mi strattona
per la giacca, mi richiama alle incombenze.
Vado, portando in cuore la poesia.

 

Veduta del Resegone © DR

 

2010

6 commenti:

Buba ha detto...

.... eh sì, ci chiama..... ma oggi è venerdì : ne avrei fatto volentieri a meno !

concetta t. ha detto...

sembra di essere lì, il potere della poesia....

DR ha detto...

purtroppo oggi piove e la poesia non ha più valore, ma ne ho trovata un'altra, quella delle luci degli stop guidando nel traffico...

Vania e Paolo ha detto...

...portando in cuore la poesia...
...musica per l'anima.
Ciao Vania

Asia ha detto...

Grazie. Ho potuto ammirare con gli occhi della mente. Un saluto al tuo Resegone. Un'immagine bellissima. Ciao Franca

DR ha detto...

Grazie, Franca. Il Resegone sta sempre lì come una sentinella delle nostre vite quassù