domenica 21 febbraio 2010

L’aria ha una malinconica dolcezza

L’aria ha una malinconica dolcezza
in quest’ora sospesa tra le piogge,
un gusto di primavera alle porte,
sentore di terra, aroma di fiori.

Forse è soltanto il pomeriggio steso
come un panno bagnato sotto il cielo
di scarsa luce, carico di nubi
pesanti che corrono verso il fiume.



2001

6 commenti:

Buba ha detto...

ieri finalmente sono andata in centro senza dover portare l'ombrello, anche stamattina il cielo è sereno.... i tuoi panni stesi e il cielo grigio trasmettono ancora una sensazione di umidità

nidia ha detto...

Steso lenzuola a un sole luminoso e beaugurante, letto versi delicati... cosa c'e' di meglio per iniziare bene una giornata?

DR ha detto...

e poi è domenica... ho voglia di andare a camminare lungo il fiume o per i boschi e cogliere qua e là i primissimi sprazzi di primavera.

Buona giornata, Buba e Nidia...

concetta t. ha detto...

certo avranno installato sul mio pc una diavoleria che permette di sentire i profumi....oppure è l'effetto piacevolissimo dei tuoi versi.....

DR ha detto...

uh! la seconda che hai detto... o forse hai lasciato aperta la finestra...

concetta t. ha detto...

la prima che hai detto!
spiritosone!!!