venerdì 26 febbraio 2010

La poesia salverà il mondo?

Al nero che borbotta hanno da dire:
quel tipo tracagnotto crede preghi
ma lui sta solo recitando versi
di Prévert, “Il concerto non riuscito”.

La donna che insegnava l'italiano
al liceo classico: «Lo lasci stare»
dice, «ignorante, e si vergogni almeno».

Allegro il nero sorride e continua
la sua strada, “Je vous souhaite une bonne
nuit... Dormez... Rêvez... Moi je m'en vais...”

 

Glynn Warren Philpot, “Negroin profile”

 

 

2010

4 commenti:

Buba ha detto...

non so se lo salverà, ma io continuerò ugualmente a scriverle.... per il momento ha "salvato" me, e non è poco....

Luciana Bianchi Cavalleri ha detto...

Hai mai letto "La poesia salva la vita", di Donatella Bisutti?
E' uno dei libri che non mi decido mai ad archiviare...

luciana - comoinpoesia
.

DR ha detto...

la poesia salva le nostre vite ma riesce anche a tirare fuori il nostro coraggio, come nel caso di questa signora che prende le difese di un ragazzo di colore...

"La poesia slava la vita" non lo conosco, lo cercherò...

Asia ha detto...

Caro Amico, confido che la natura incorporea che dà forma all’immaginazione non si allontani mai dal poeta – né dal mio Renoir, non dal mondo tangibile. Grande