martedì 12 gennaio 2010

Amore o solitudine

E se pensando mi chiedo se è amore
o solitudine, allora memorie
ridispongono il mio caleidoscopio
nella luce che filtra dal tramonto
incendiando il verdino delle tende.

E tu a questo mio lungo inverno
parli: le tue parole sono spilli
acuti come il ghiaccio delle gronde
«È un gioco, amore, la tua solitudine».

 

Jane Ann Butler, “Icicles”

 

2010

2 commenti:

Buba ha detto...

amare vuol dire anche soffrire di solitudine... siamo da soli con il nostro sentimento, che è diverso da quello che la persona amata prova per noi... sono due microcosmi che si sfiorano ma non si fondono e questo ci fa soffrire....

DR ha detto...

si può essere soli anche in mezzo a una folla... figurarsi in due