mercoledì 30 dicembre 2009

Sul foglio bianco

Quando si cristallizza la parola
il covo nero della notte inizia
a riverberare e il gioco dei riflessi
chiama le ombre, le invita a danzare.

La poesia è una polla che fluisce, acqua
che alimenta la vita e scorre sempre
- inesorabile è il suo cammino.

Dalla penna, dalle mie dita cola
a riempire righe sul foglio bianco.


  image

Fotografia © Greenwich University


2009

5 commenti:

Buba ha detto...

un gesto fluido : dalla penna al foglio, dal cuore alla mente....

Luciana Bianchi Cavalleri ha detto...

Molto riuscita, l'idea della polla d'acqua: contiene insito un senso di purezza e genuinità, di istintiva nascita sorgiva...
proprio così comein effetti è, la poesia...

luciana - comoinpoesia

DR ha detto...

Ho sempre visto così la poesia: una sorgente che sgorga dalla montagna, l'emozione che via via si fa strada e diventa fiume, è impossibile non dirla.

Asia ha detto...

Il mio consenso per l'amata Poesia...quella che è destinata a vivere. Grande Ami.

DR ha detto...

Grazie, Asia... Buon anno.