sabato 5 dicembre 2009

Quel vetro

Sorridi dietro il vetro del ricordo
- un sogno solito che mi sgomenta
e mi regala mattini avviliti.
Sorridi dietro un vetro così spesso
che nessun martello può frantumare,
io con i pugni nudi lo percuoto.

È il tempo - mi dico quando mi sveglio:
quel vetro spesso non è altro che il tempo
e ogni giorno si fa sempre più spesso.
Ma nutro la speranza di scalfirlo
e questa ostinazione è l'amore.

 

 

© AroundIreland

 

2009

4 commenti:

concetta t. ha detto...

è talmente intensa che lascia senza parole...
solo bella.

DR ha detto...

Intensa e ostinata...

Asia ha detto...

E' bella Ami.

DR ha detto...

dolorosamente ma caparbiamente bella...