giovedì 3 dicembre 2009

Notte di dicembre

D'argento è questa notte di dicembre
bagnata da una luna di metallo
tagliente come lama scintillante.

Domani troveremo bianchi i campi
nella luce incerta del risveglio,
sembrerà nevicato sulle tegole.

Ma adesso qui nella fredda serata
come Galileo ammiriamo la luna.

 

Marcia Burtt, “December moon”

 

2009

3 commenti:

Buba ha detto...

è arrivato il tempo della galaverna e noi ci rimpiccioliamo nei nostri pesanti cappotti ritraendoci come fa la tartaruga nel guscio

DR ha detto...

In queste sera la luna piena nel cielo limpidissimo è una meraviglia: resto al freddo a guardarla per lunghi minuti... ricordando che 400 anni fa, proprio in questi giorni, Galileo faceva lo stesso.

Asia ha detto...

Romanticissimo Ami.